New! Fibrolisi meccanica®- Milano Maggio/Giugno 2019 –

Fibrolisi meccanica

Fibrolisi meccanica

Corso base per Fisioterapisti

FIBROLISI MECCANICA™ NELLA PRATICA CLINICA DEL FISIOTERAPISTA

Il corso è composto da 2 moduli

Fibrolisori e Lamine

    • Durata: 32 ore.
    • Date: 25-26/5/2019
    • Secondo modulo: 29-30/6/2019
    • Numero massimo partecipanti: 18
    • Numero minimo partecipanti:12
    • Il mancato raggiungimento del numero minimo non consentirà di attivare il corso salvo diversi accordi tra Medgrowup e i partecipanti (es: riduzione delle ore, la presenza di un numero basso di partecipanti consente di effettuare una didattica molto precisa in un tempo minore, rinuncia agli ecm con un piccolo sconto)
  • Sede del corso: Milano Viale Monza 43/c 12 CENTRO FISIOTERAPICO ITALIANO.
  • 24 ECM solo al termine di entrambi i moduli ( 2 moduli per il base), il diploma di FIBROLISI MECCANICA® viene consegnato solo al termine di entrambi i moduli
  • INFO:
    • mi.medgrowup@gmail.com
  • Costo per i due moduli modulo 700+iva per iscritti entro il 15/3/2019, 750+iva per iscritti entro il 30/4/2019, 800+IVA per iscritti oltre il 30/4/2019
  • Gli attrezzi verrano forniti da MedGrowUp con la possibilità di acquistarli durante il corso. Il set base prevede 3 ganci morbidi, tre lamine, uno stiletto ed uno specillo (i ganci venduti durante il corso saranno quelli utilizzati durante la didattica). Si può acquistare separatamente il SET DI GANCI AGGRESSIVI.

La fibrolisi dei tessuti molli è una competenza esclusivamente Fisioterapica sulla quale la professione del fisioterapista è maturata negli anni raggiungendo un elevato grado formativo. La fibrolisi e il release miofasciale secondo profilo professionale può esser eseguito con tecniche massoterapiche, terapia manuale e terapia fisica.

Iastm treatment

IASTM

Tra i mezzi fisici per il release miofasciale in Fibrolisi meccanica® riconosciamo Fibrolisori di vario genere e forma (gancio, specillo, lamina). Il Fisioterapista unitamente all’approccio clinico deve saper utilizzare questi mezzi per condurre un efficace release miofasciale.

Docente del corso:

  • Dott. Ft. Simone Guarino master in terapia manuale muscoloscheletrica e management del dolore esperto in Fibrolisi meccanica®
  • Dott. Francesco De Maria esperto in Fibrolisi meccanica® (presenza da confermare)
  • Dott. Ft. Gaspare Marco Casano Ft. Ost. esperto in Fibrolisi meccanica® (presenza da confermare)

IMPORTANTE!!! IL CORSO SI AVVALE PER QUALCHE ORA DI UN ECOGRAFO PER L’ASSISTENZA ALLE MANOVRE 

Presentazione del corso:

Il corso si propone di formare Fisioterapisti in grado di utilizzare mezzi fisici quali fibrolisori (ganci, specillo, lamine etc.) senza soluzione di continuo della cute per rilasciare il

imagesistema miofasciale, ridurre il dolore e veicolare il tessuto verso un naturale processo di guarigione.

Obiettivi:

conoscere i meccanismi patofisiogenetici della lesione miofasciale

imagericonoscere la lesione miofasciale
trattare la lesione miofasciale attraverso il fibrolisore,
fornire una diagnosi funzionale della lesione miofasciale, una prognosi fisioterapica ed una posologia di trattamento ipotizzabile in rapporto al tipo di lesione

PROGRAMMA DEL CORSO

Valutazione della lesione miofasciale:

  • relé miofasciali e catene lesionali
  • relè lesionali (trigger/tender point)
  • lesione intraparenchimale traumatica (macro/microtraumatica)
  • lesione connettivale posturale

Valutazione e trattamento della colonna vertebrale in funzione del trattamento con Fibrolisi meccanica:

  • muscoli spino appendicolari:  grandorsale, trapezio
  • muscoli intermedi: lunghissimo del dorso, semispinale, ileocostale,
  • muscoli profondi: multifidi, interspinosi, intertraversari
  • considerazione sulla patologia  cervico-dorso-lombare di competenza riabilitativa in rapporto alle tecniche di Fibrolisi meccanica; con particolare attenzione alla disfunzione biomeccanichje di cerniera, al disordine di stabilizzazione vertebrale di origine muscolare, alle lombalgie aspecifiche e alle lombalsciatalgie/cruralgie/cervicobrachialgie.

Fibrolisi

Corso Fibrolisi Milano

Valutazione e trattamento del cingolo scapolo omerale (discinesie scapolo omerali, tendinopatie) in funzione del trattamento con fibrolisi meccanica:

  • deltoide, sovraspinato
  • muscoli intrarotatori: sottoscapolare, grande rotondo, granpettorale, grandorsale
  • muscoli extrarotatori: sottospinato, piccolo rotondo
  • considerazione sulla patologia di spalla di competenza riabilitativa in rapporto alle tecniche di Fibrolisi meccanica; con particolare attenzione alle tendinopatie del sovraspinato/capolungo del bicipite/sottospinato (impingement subacromiale), ai disordini biomeccanici del cingolo scapolo omerale, alla spalla congelata.

Valutazione e trattamento dell’anca in funzione del trattamento con fibrolisi meccanica:

  • triangolo antero esterno della coscia: sartorio, retto femorale, tensore della fascia lata
  • medio gluteo, gluteo
  • muscoli extrarotatori: piriforme, otturatore esterno/gemelli, quadrato
  • considerazione sulla patologia d’anca di competenza riabilitativa in rapporto alle tecniche di Fibrolisi meccanica; con particolare attenzione alle trocanteriti, all’impingment coxofemorale.

Valutazione e trattamento del gomito in funzione del trattamento con Fibrolisi meccanica:

  • compartimento degli estensori: brachioradiale, estensore lungo del carpo, estensore breve del carpo, estensore delle dita, estensore ulnare del carpo
  • compartimento dei flessori: pronatore, flessore radiale del carpo, flessore delle dita, flessore ulnare del carpo
  • considerazione sulla patologia di gomito di competenza riabilitativa in rapporto alle tecniche di Fibrolisi meccanica; con particolare attenzione alle epicondiliti, alle epitrocleiti.

Valutazione e trattamento del polso e della mano in funzione del trattamento con Fibrolisi meccanica:

  • trattamento dei 6 compartimenti tenosinovitici degli estensori al polso:
    • 1° compartimento: abduttore lungo del pollice, estensore breve del pollice
    • 2° compartimento: estensore radiale breve/lungo del carpo
    • 3° compartimento: estensore lungo dl pollice
    • 4° compartimento: estensore delle dita
    • 5° compatimento: estensore del quinto dito
    • 6° compartimento: estensore ulnare del carpo
  • trattamento dei compartimenti tendinei dei flessori:
    • flessore ulnare del carpo
    • flessore delle dita
    • flessore radiale del carpo
  • trattamento della placca estensori degli estensori delle dita a cavallo delle intefalangee
  • trattamento del dito a scatto
  • considerazione sulla patologia di polso e mano di competenza riabilitativa in rapporto alle tecniche di Fibrolisi meccanica; con particolare attenzione alle tenosinoviti, al dito a scatto, alla tendinite di De Quervain.

Valutazione e trattamento del ginocchio in funzione del trattamento con fibrolisi meccanica:

  • trattamento compartimenti quadricipitali/tendine rotuleo e quadricipite
  • trattamento adduttori:
    • lungo
    • gracile
    • grande
  • trattamento flessori
    • semitendinoso
    • semimembranoso
    • bicipite femorale
  • considerazione sulla patologia di ginocchio/coscia di competenza riabilitativa in rapporto alle tecniche di Fibrolisi meccanica, con particolare attenzione alle tendinopatie del tendine  rotuleo/qudricipitale, alle condropatie femore rotulee, alle lesioni degli hamstring, alla groin distruption, alla pubalgia dello sportivo, alla tendinopatia della zampa d’oca.

Valutazione e trattamento della gamba, caviglia e del piede in funzione del trattamento con Fibrolisi meccanica:

  • trattamento delle logge anteriori/laterali della gamba:
    • tibiale anteriore
    • estensore delle dita
    • peroniero lungo/breve e terzo
  • trattamento delle logge posteriore.
    • tricipite della sura/ tendine d’Achille
  • trattamento dei compartimenti tenosinovitici dorsali:
    • tibiale anteriore
    • estensore dell’alluce
    • estensore delle dita
    • estensore breve delle dita
    • peroniero terzo
  • trattamento dei compartimenti tendinei plantari e sottomallelolari:
    • tibiale posteriore
    • flessore dell’alluce
    • peroniero lungo e breve
  • trattamento della muscolatura e della fascia plantare
  • considerazione sulla patologia di gamba, caviglia e piede di competenza riabilitativa in rapporto alle tecniche di Fibrolisi meccanica; con particolare attenzione alle periostiti di tibia, alla distorsioni di caviglia, alle tenosinoviti di caviglia.

Come da Decreto Balduzzi art. 3 legge 189/2012 in materia regolamento responsabilità sanitaria ogni partecipante al corso sarà tenuto al possesso della polizza sanitaria per responsabilità terzi.


Translate »