NEW MASTER IN RADIOLOGIA Febbraio 15, 2016 Febbraio 24, 2016 admin

Corso base per Fisioterapisti

Il razionale fisioterapico l’EBP ed l’EBM

IMAGING DELLA COLONNA VERTEBRALE

Durata: 16 ore

Date: 28/29 gennaio 2017

Numero partecipanti: 30

Numero minimo partecipanti per attivare il corso : 15

Sede del corso: Ospedale L. Sacco via G. B.Grassi, 74 Milano

Docente: Dott. Mauro Branchini,  medico-radiologo presso il Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna,

Unità Operativa: Radiologia Pronto-Soccorso

INFO: sg.medgrowup@gmail.com   tel.+393474077477

 

  • L’imaging in radiodiagnostica:
  • generalità e definizione delle tecniche di indagine
  • Radiologia Tradizionale e Radiologia Digitale,
  • Ecografia,
  • TC (con finestra per tessuti molli o per il tessuto osseo; con ricostruzioni multiplanari coronali e sagittali; con ricostruzioni tridimensionali),
  • RM (con le diverse scansioni, sequenze e pesature),
  • Scintigrafia (PET)
  • differenze fra le varie tecniche di indagine: cosa ci permettono di evidenziare e quali patologie possiamo diagnosticare.
  • i “CRITERI DI CORRETTEZZA” per i vari esami (come riuscire a valutare la corretta esecuzione di uno studio radiologico, ecografico, TC o RM)
  • problematiche: il QUESITO CLINICO

 

  • Tecniche di base per lo studio del RACHIDE e della cerniera lombo-sacrale
  • Studio/analisi morfologica del rachide nei suoi diversi tratti
  • Patologia degenerativa artrosica
  • La patologia osteoporotica ed i cedimenti strutturali ossei
  • Patologia flogistica/infettiva (spondilite, spondilodiscite, etc)
  • Patologia tumorale
  • Spondilolisi e spondilolistesi
  • La scoliosi infantile, giovanile, dell’adolescenza e dell’adulto
  • Aspetti malformativi del rachide
  • Malattie ereditarie e metaboliche
  • Malattie osteocondrali
  • Traumatologia del rachide
  • Esiti di colpo di frusta – W.A.D.
  • Anatomia del rachide e patologia discale (degenerazione, bulging, ernia contenuta, ernia espulsa)
  • La lombalgia con o senza sciatalgia: quando e perché la patologia discale diventa sintomatica
  • L’evoluzione dell’ernia discale
  • Esiti di intervento di discectomia e laminectomia
  • Ernie di Schmorl
  • Esiti di intervento (vertebroplastica, osteosintesi con viti peduncolari e barre stabilizzatrici, protesi discali)
  • La lombalgia: diagnosi differenziale con le altre patologie addominali
  • Tra i vari argomenti trattati ed alla fine della trattazione: ampia parte pratica per l’individuazione dei quadri normali e radiologicamente rilevanti, con:
  • discussione di casi clinici esposti dal docente al computer, e rivolta a tutti i partecipanti
  • esami Radiologici, TC, RM del rachide su lastra al diafanoscopio, condotta dal docente e rivolta a piccoli gruppi
  • esami Radiologici, TC, RM del rachide su CD, con analisi indipendente a piccoli gruppi (di 3-4 partecipanti) e successiva discussione con il docente
  • esami Radiologici, TC, RM del rachide portati dai partecipanti e relativi a loro pazienti, con esposizione del quadro clinico ed anamnestico e discussione assieme al docente